Cronaca. Castellammare, la Guardia Costiera soccorre un imbarcazione in avaria

9 febbraio 2017
230 Views

Seppure lontani dalla stagione estiva, non cessano le richieste di soccorso che giungono al numero di emergenza della Guardia Costiera di Castellammare di Stabia. Nella mattinata odierna, infatti perveniva al numero di emergenza 1530 della Sala Operativa della Capitaneria di Porto stabiese, diretta dal Comandante Guglielmo CASSONE, una richiesta di soccorso da parte del proprietario di un’unità da diporto di 5 metri che riferiva di trovarsi, unitamente ad un suo conoscente, a circa quattro miglia dalla costa di Sorrento a bordo di un’imbarcazione in procinto di affondare ed ormai alla deriva. Immediatamente veniva attivata la catena di soccorso, con il dirottamento della Motovedetta CP 532, già in attività di pattugliamento nel tratto di mare dell’Area Marina Protetta della Penisola Sorrentina, nonché si allertava, per un’eventuale peggioramento della situazione, anche l’unità inaffondabile ed autoraddrizzante CP 858 in servizio presso l’Ufficio Circondariale Marittimo di Capri. Il Comandante Guglielmo CASSONE, disponeva altresì, dopo aver consultato il sistema di monitoraggio istantaneo del traffico marittimo, di allertare anche l’equipaggio dell’aliscafo di linea “Isola di Procida” che in quei momenti stava transitando nella zona delle operazioni, al fine di richiedere un maggiore ausilio alle operazioni di avvistamento di eventuali naufraghi. La dipendente Motovedetta CP 532 di Castellammare di Stabia, dopo pochi minuti, giungeva in prossimità dello specchio acqueo di intervento e, sulla base delle informazioni ricevute dalla Sala Operativa, dirigeva verso una piccola unità da diporto che si trovava a circa 4 miglia di Sorrento. A bordo dell’unità in difficoltà si trovavano due persone di circa quarant’anni, entrambi in evidente stato di agitazione. L’equipaggio della M/V CP 532, dopo aver messo in sicurezza il natante, provvedeva a tranquillizzare gli occupanti ed a porre l’unità in sicurezza, scortandola nel porto di Piano di Sorrento. Si evidenzia che l’intera operazione di soccorso si concludeva positivamente nel giro di pochi minuti senza l’affondamento dell’imbarcazione e senza alcun ferito grazie al tempestivo intervento dell’unità navale della Guardia Costiera, già in zona per l’operazione di prevenzione e tutela dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella. Infatti, tenuto conto delle forti correnti in zona, un intervento di routine avrebbe comportato una ben più lunga permanenza in mare dei malcapitati e il quasi certo affondamento dell’unità. Sull’evento gli uomini della Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia, hanno aperto un’inchiesta amministrativa finalizzata ad accertare le cause dell’avaria del natante. Si ritiene sempre necessario ricordare che le emergenze in mare possono essere segnalate alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, attiva 24 ore su 24 attraverso il numero blu 1530.

You may be interested

Maiori in Festa, la Costa d’Amalfi celebra la primavera
Cultura
shares30 views
Cultura
shares30 views

Maiori in Festa, la Costa d’Amalfi celebra la primavera

Antonio Lanfranco - Mar 20, 2019

Maiori è pronta a far festa per celebrare l’arrivo della primavera 2019 e l’inizio di una nuova stagione turistica in…

“Evoluzioni e scenari della logistica tra dinamiche globali e vocazioni territoriali”
Cultura
shares31 views
Cultura
shares31 views

“Evoluzioni e scenari della logistica tra dinamiche globali e vocazioni territoriali”

Antonio Lanfranco - Mar 18, 2019

Appuntamento il 28 marzo 2019 alle ore 10.30 al Museo Ferroviario di Pietrarsa dove si terrà la presentazione pubblica di…

Al servizio di Torre Annunziata: nasce “La paranza delle idee”
Cultura
shares92 views
Cultura
shares92 views

Al servizio di Torre Annunziata: nasce “La paranza delle idee”

Antonio Lanfranco - Mar 18, 2019

“La paranza delle idee”, è questo il nome della nuova realtà associativa che sta prendendo forma a Torre Annunziata dall’incontro…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: