Cultura. Menzogne e misfatti dell’Unità d’Italia, appuntamento con Mainenti a piazza dei Martiri⁩

9 febbraio 2017
618 Views

“Lo Stato italiano è nato da una dittatura feroce che ha messo a ferro e fuoco il meridione e le isole, squartando, fucilando, seppellendo vivi i contadini poveri che scrittori salariati tentarono d’infamare col marchio di briganti”. Con le parole di Antonio Gramsci lo scrittore siciliano Fernando Mainenti introduce il proprio libro Menzogne e misfatti dell’Unità d’Italia, che ripercorre attraverso fonti storiche i momenti salienti che hanno portato all’unificazione del paese, cercando la verità tra saggi e documenti dell’epoca. Un tour che lo conduce a Napoli giovedì 26 per presentare i risultati di queste ricerche alle ore 15.30 al Gran Caffè La Caffettiera di piazza dei Martiri. Già ordinario di Lettere nei Licei e Dirigente Scolastico, Mainenti è uno studioso della storia della Sicilia. Numerosi i saggi pubblicati su varie testate giornalistiche sulla storia della Sicilia, soffermandosi in particolare modo al periodo dell’Unificazione d’Italia. E’ capo del periodico di cultura siciliana Agorà.

You may be interested

Da lunedì corsi gratis con Scuola Lavoro e Turismo
Comunicati Stampa
shares6 views
Comunicati Stampa
shares6 views

Da lunedì corsi gratis con Scuola Lavoro e Turismo

Eleonora Mauriello - Giu 19, 2019

Tutto pronto per lunedì 24 giugno data in cui inizieranno i nuovi corsi gratuiti di Scuola Lavoro e Turismo Anche…

Successo strepitoso per “Love your energy”, la serata organizzata dalla Five Italia Group
Eventi
shares50 views
Eventi
shares50 views

Successo strepitoso per “Love your energy”, la serata organizzata dalla Five Italia Group

Antonio Lanfranco - Giu 17, 2019

Un successo strepitoso per “Love your energy”, la serata organizzata sabato sera dalla Five Italia Group del presidente Valerio Buonocore…

E’ partita l’iniziativa “Sicuri in Montagna” sul monte Faito
Cronaca
shares15 views
Cronaca
shares15 views

E’ partita l’iniziativa “Sicuri in Montagna” sul monte Faito

Antonio Lanfranco - Giu 17, 2019

La sfida: rendere la montagna un luogo più sicuro riducendo gli incidenti umanamente evitabili e innalzare i livelli di sicurezza…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: