Eventi. Napoli. SALi fin dove c’è vita: al Teatro Immacolata una storia d’amore e di integrazione

Lo spettacolo ispirato dalle canzoni di Sal Da Vinci, prodotto da “StradaFacendo Events”, in scena sabato 20 e domenica 21 maggio a Napoli.

27 maggio 2017
420 Views

SALi fin dove c’è vita”: è lo spettacolo che la StradaFacendo events porterà in scena sabato 20 e domenica 21 maggio 2017 al Teatro Immacolata di Napoli.

Lo spettacolo ispirato dalle canzoni di Sal Da Vinci, incrocerà storie e ritmi di vita frenetici in una Napoli moderna che dimostra ancora una volta di essere terra di integrazione e di accoglienza.

Lo spettacolo, con la straordinaria partecipazione di Miriam Rigione (una delle protagoniste dello spettacolo “Stella a Metà” di Sal Da Vinci), si avvale della regia e sceneggiatura di Luca Pinto, le coreografie sono di Nastassia Avolio, le musiche di Giacomo Altrude e Gennaro Franco, vocal coach Cristina Galiero, mentre la direzione artistica è affidata a Rino Cirillo.

Tantissimi talenti del teatro e della danza di tutta la Campania si cimenteranno in questo musical teatrale, nato da lezioni di teatro laboratoriali con ragazzi dell’età media di 16 anni, che da mesi lavorano “inconsapevolmente” ad un testo ricamato tutto intorno a loro, per restituire al pubblico la verità e la spontaneità di un teatro che prima si è fatto e poi si è scritto.

La trama narra di una storia d’amore tra un ragazzo napoletano ed una ragazza siriana, in una Napoli crocevia di mondi, crogiolo di culture diverse, che riesce a napoletanizzare sempre tutto e, a suo modo, a risultare capitale di inclusione sociale. L’accoglienza, la solidarietà, l’apertura verso l’altro, l’ascolto, ma anche il perdono, la speranza, la voglia di rivalsa, sono i messaggi di fondo dello spettacolo, il cui leit motiv sarà la canzone di Sal Da Vinci “Fin dove c’è vita“.

Lo scopo dello spettacolo è quello di invogliare la comunità a combattere per la propria vita e per il proprio futuro. Solo l’essere solidali l’un l’altro può far superare le attuali difficoltà sociali; soprattutto nel periodo storico in cui ci troviamo, in cui la rivoluzione civile purtroppo sembra essere l’unica via d’uscita. L’intento è quindi quello di cambiare strada ed imboccarne un’altra, altrettanto efficace ma più lenta: quella che passa attraverso la musica, l’arte, la dedizione, il sacrificio, lo studio e la cultura.

Come recita una strofa del brano di Sal Da Vinci: “Passo dopo passo, amando, ho capito che qualunque pelle o fede avrai ci basta un’alba per commuoverci, un brivido, un’idea: apri le tue braccia al mondo, fai volare in alto i sogni tuoi, nessuno è da solo ormai, fin dove c’è vita vai”.

Lo spettacolo è in programma sabato 20 alle ore 20.30 e domenica 21 maggio ore 19.00 al Teatro Immacolata (Via Francesco Giuseppe Nuvolo, 9 – Napoli).

Biglietti: 10 euro adulti, 5 euro bambini

Info e prenotazioni 08118874735 – 3662477443

You may be interested

Cultura. Pimonte commemora i cittadini morti nella tragedia del Treno 8107
Cultura
shares41 views
Cultura
shares41 views

Cultura. Pimonte commemora i cittadini morti nella tragedia del Treno 8107

Ciro Serrapica - Lug 13, 2019

Mercoledì prossimo, nella sala convegni del Museo Multimediale dei Monti Lattari, si celebrerà la giornata del ricordo: il 4 marzo 1944.…

Eventi. “Lettere….dal Medioevo”, tra storia, cibo e tradizioni
Cultura
shares62 views
Cultura
shares62 views

Eventi. “Lettere….dal Medioevo”, tra storia, cibo e tradizioni

Ciro Serrapica - Lug 09, 2019

L’antico Maniero di Lettere tornerà per due giorni alla funzione per cui circa 1000 anni fa fu costruito. Venerdì 12 e…

Salute Mentale Ercolano-Torre del Greco: sì all’accorpamento dei servizi
Cronaca
shares59 views
Cronaca
shares59 views

Salute Mentale Ercolano-Torre del Greco: sì all’accorpamento dei servizi

Redazione - Lug 04, 2019

I vertici aziendali dell’Asl Napoli 3 Sud confermano che è in atto una valutazione sulla possibilità di accorpamento dei servizi…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: