Politica. Vozza e Zingone: «Domani porteremo le carte in Procura»

I due esponenti del gruppo "Per Castellammare" sono intenzionati ad andare fino in fondo ala vicenda del bilancio previsionale che, secondo l'opposizione, sarebbe "falsato" da alcuni dati. Nel frattempo la maggioranza in consiglio approva il bilancio preventivo

28 dicembre 2016
234 Views

Le opposizioni in Consiglio Comunale contestano il bilancio e mettono nero su bianco le pregiudiziali al documento economico ”In questo bilancio – dichiarano- si rilevano incongruenze tali da renderne impossibile l’esame. E’ per questo motivo che abbiamo sollevato una questione pregiudiziale ex art. 75 del Regolamento degli Organi.Le incongruenze sono principalmente le seguenti: Il Fondo Pluriennale Vincolato sembrerebbe NON VALORIZZATO; La Nota Integrativa NON è REDATTA. Diverse le criticità che le opposizioni argomentano nel documento che si allega .

”Il nostro – sottolineano i consiglieri rappresentanti dei gruppi consiliari Per Castellammare, Prima Stabia e Movimento Cinque Stelle- era un contributo volto a migliorare il documento all’esame dell’aula. Avremmo voluto discutere le proposte nel merito,invece, pur di uscire domani sulla stampa con toni trionfalistici, si è pensato di non tenere in alcun conto la richiesta che giungeva da nove consiglieri comunali. Una discussione – sottolineano i rappresentanti dell’opposizione- svolta nel pieno dell’improvvisazione, senza i revisori dei conti in aula, con il dirigente del settore economico cambiato, con  i componenti dell’OSL dimessi. Questo bilancio è un pasticcio vero e proprio. Il documento da noi sottoscritto voleva essere un contributo. A leggere il Bilancio approvato salta agli occhi di tutti che il nostro comune non sia in dissesto dal 2013: pochissime le parole spese e ancor meno le informazioni sia nella proposta di delibera sia nel parere dei revisori. Per non parlare del Programma triennale delle opere pubbliche 2017-2019, approvato con delibere di G.M. n°37 del 30/9/2016 e n°66 del 1/12/2066, redatto secondo modalità superate, ossia come un mero elenco e la semplice indicazione di: oggetto, importo relativo alla singola annualità, fonte di finanziamento e settore di riferimento. Nel bilancio proposto si rilevano previsioni che, già a un primo esame, si rivelano anomale, o perlomeno prive di motivazione. Un caso su tutti: gli introiti da tassa di smaltimento dei rifiuti previsti in ben 5 milioni di euro per il 2017, salvo poi scendere a 2 milioni per il 2018 e a 1,4 milioni nel 2019. Come si arriva a 5 milioni per il 2017? Perché 5 e non 4 e nemmeno 6? Perché per il 2018 meno della metà? Ma suscitano perplessità anche i maggiori accertamenti di:IUC ,TARSU ICI/IMU  , Imposta sulle pubblicità ,Lotta all’evasione Imposta sulle pubblicità e TOSAP Entrate extra-tributarie che potrebbero far pensare a entrate sovrastimate. Sono interrogativi che, più che lecito, è obbligatorio porsi, ma che rimangono senza risposta. Non votare questo bilancio per noi forze di opposizione è stato, ancora una volta, una scelta di attenzione e di rispetto nei confronti dei cittadini stabiesi. Domani invieremo gli atti al prefetto e alla Corte dei Conti affinchè intervengano rispetto ad un Bilancio chiaramente illegittimo”

You may be interested

Maiori in Festa, la Costa d’Amalfi celebra la primavera
Cultura
shares30 views
Cultura
shares30 views

Maiori in Festa, la Costa d’Amalfi celebra la primavera

Antonio Lanfranco - Mar 20, 2019

Maiori è pronta a far festa per celebrare l’arrivo della primavera 2019 e l’inizio di una nuova stagione turistica in…

“Evoluzioni e scenari della logistica tra dinamiche globali e vocazioni territoriali”
Cultura
shares31 views
Cultura
shares31 views

“Evoluzioni e scenari della logistica tra dinamiche globali e vocazioni territoriali”

Antonio Lanfranco - Mar 18, 2019

Appuntamento il 28 marzo 2019 alle ore 10.30 al Museo Ferroviario di Pietrarsa dove si terrà la presentazione pubblica di…

Al servizio di Torre Annunziata: nasce “La paranza delle idee”
Cultura
shares92 views
Cultura
shares92 views

Al servizio di Torre Annunziata: nasce “La paranza delle idee”

Antonio Lanfranco - Mar 18, 2019

“La paranza delle idee”, è questo il nome della nuova realtà associativa che sta prendendo forma a Torre Annunziata dall’incontro…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: